cuscinetti volventi per trasmissioni

Cuscinetti radiali

In sede sono disponibili vari cuscinetti volventi di diverse tipologie a seconda delle loro caratteristiche costruttive e della modalità di funzionamento:

  • cuscinetti radiali rigidi a una corona di sfere, tra i più comuni e richiesti, che possono sopportare sia carichi radiali che assiali;
  • cuscinetti radiali rigidi a rulli, sopportano carichi radiali maggiori di quelli a sfere di uguali dimensioni ma solo piccoli carichi assiali:
  • cuscinetti obliqui a sfere, che possono sopportare carichi cospicui sia in direzione radiale che assiale;
  • cuscinetti assiali a sfere, per carichi assiali a velocità relativamente basse;
  • cuscinetti radiali orientabili a rulli, caratterizzati da una grande versatilità di utilizzo e ideali anche per elevatissimi carichi radiali;
  • cuscinetti a rulli conici, caratterizzati da una superiore capacità di carico e un minore ingombro radiale.

I cuscinetti volventi generalmente si compongono di due anelli con piste di rotolamento integrate tra i quali sono disposti i corpi volventi, che scorrono sulle piste di rotolamento. Questi possono essere sfere, rulli cilindrici, rullini, rulli conici e rulli a botte, guidati da una gabbia che li tiene a distanza uniforme ed impedisce che si tocchino reciprocamente. Per applicazioni particolari vengono utilizzati anche cuscinetti a pieno riempimento di sfere, di rulli e di rullini. Il materiale con cui vengono realizzate le gabbie in lamiera è l'acciaio, per alcune applicazione anche l'ottone. Sono molto diffusi anche le gabbie in materiali termoplastici, soprattutto in poliammide rinforzata con fibre. I cuscinetti volventi sono disponibili nella versione aperta e con tenute su uno o su ambo i lati. I principali tipi di tenuta sono tenute non striscianti e tenute a labbro.

cuscinetti volventi
Share by: